Home > Prestiti cambializzati per pensionati

Prestiti cambializzati per pensionati

Siete pensionati e necessitate di un prestito veloce con cambiali? Veloce, pratico, per fare fronte ad urgenze, il prestito cambializzato o con cambiali vi consente di ottenere un prestito in modo rapido e veloce, anche a domicilio, in 24/48 ore senza che mostriate neppure il cedolino della vostra pensione e potete essere anche soggetti protestati o cattivi pagatori. Non è necessario che vi sia un terzo soggetto garante o sottoscriviate una polizza fidejussoria in quanto il titolo cambiario costituisce lo strumento di garanzia e di pagamento, surrogato della rata mensile che si dovrebbe onorare in caso di apertura e sottoscrizione di un contratto di finanziamento “tradizionale”. Vediamo in questa guida come i soggetti pensionati pensionati possono reperire sul mercato del credito i prestiti con cambiali e quali operatori creditizi sono i principali players nell’offrire questo prodotto veloce.

Prestiti cambializzati per soggetti pensionati: la cambiale

La cambiale rappresenta un titolo di credito che consente al creditore (spesso un istituto di credito) di ottenere un più rapido soddisfacimento delle proprie pretese nell’ipotesi in cui non si riuscisse ad adempiere all’obbligazione pecuniaria. Grazie alla caratteristica di esecutività di tale titolo credito (garantita dal bollo d’imposta), l’istituto di credito riesce ad avviare la procedura espropriativa dei beni del soggetto pensionato, senza dover passare per le ordinarie “lungaggini” burocratiche che, invece sarebbero attivate nel caso in cui non si provvedesse ad adempiere correttamente alle rate di un prestito personale “ordinario”: ciò significa che se non si pagano puntualmente le cambiali, l’istituto di credito depositerà il titolo direttamente dal notaio per avviare una pratica di protesto e rifarsi sui beni del pensionato in maniera più rapida possibile.

Prestiti con cambiale: affidabilità e sicurezza per il pensionato

Per il soggetto pensionato che necessitasse di un prestito veloce ed affidabile, il prestito con cambiale sarebbe la soluzione ideale e migliore per poter accedere in maniera urgente accedere al mercato creditizio. Infatti la cambiale rappresenta un titolo esecutivo e, in caso di insolvenza, l’ente erogatore può richiedere il pignoramento dei beni di proprietà del beneficiario del prestito (il pensionato). Erogato dinanzi all’apposizione della firma del prestito sulle cambiali, il prestito veloce con cambiali riduce nettamente la tempistica di accettazione ma anche di eventuale bocciatura della domanda di richiesta.

Prestito con cambiale: tempistica e documentazione che il pensionato deve presentare

E’ infatti possibile ottenere il capitale finanziario richiesto in un arco temporale variabile dalle 24 ore ai 3 giorni massimo. La tempistica nettamente ridotta nell’accettazione della pratica d’istruttoria del finanziamento e nell’erogazione del capitale richiesto è ciò che connota e contraddistingue la categoria dei prestiti veloci con cambiali. Le stesse cambiali costituiscono la garanzia di recupero dei beni del soggetto contraente in caso di inadempimento dell’obbligazione pecuniaria assunta.

E’ bene conoscere i documenti necessari da presentare in autonomia per velocizzare la pratica di prestito con cambiali:

  • cedolino della pensione,
  • certificazione unica 2016 (ex CUD),
  • carta d’identità in corso di validità;
  • codice fiscale;
  • beni a garanzia con l’apposizione della firma sulle cambiali.

Prestito cambializzato: dove reperirlo

Nonostante per anni questa forma di finanziamento sia rimasta nel dimenticatoio per anni, negli ultimi sei-sette anni, dallo scoppio della crisi economica, il prestito con cambiale è tornato di grande voga: ciò costituisce una prova del momento storico ed economico non positivo, dato che si avverte e c’è sempre più bisogno di liquidità, i posti di lavoro sono instabili e il sistema di welfare pubblico è “traballante”. Insomma, per questo ordine di motivi succitati, tale forma di finanziamento è tornata di grande richiesta e, per soddisfare la crescente domanda, gli operatori del creditizio, banche e società finanziarie si sono attivate sempre di più per erogarla e concederla senza cavilli buricratici. Sul mercato troviamo diverse proposte ma le più interessanti che vi segnaliamo sono quelle di King Prestiti e di Convieneonline.it.

Interessante è la proposta di prestito cambializzato di King Prestiti che consente di ottenere un prestito con cambiali non finalizzato a soggetti che sono lavoratori dipendenti, pensionati ed autonomi con reddito dimostrabile, il cui importo rateale non può essere superiore al 30% del reddito netto mensile percepito dal richiedente. Per quanto concerne l’importo varia dai 2.500 euro ai 31.000 euro con un periodo di ammortamento che varia da uno a dieci anni con possibilità di rimborsare le rate con cambiali appoggiate presso un istituto creditizio; i tempi di erogazione del prestito varia tra gli 8 ed i 10 giorni dalla data di richiesta del prestito. E’ possibile che venga richiesta la figura di un soggetto garante o la sottoscrizione di una polizza assicurativa vita, per informazioni ulteriori ed invio documentazione per richiede la valutazione della pratica scrivere a [email protected].

Tra le varie proposte ed offerte presenti sul mercato creditizio interessante è il sito convieneonline.it, un progetto start up fondato il 5 Gennaio 2014 e online a partire dal 1 Settembre 2015, si tratta di una piattaforma di preventivazione online per Assicurazioni e Finanziamenti che offre una esperienza unica di acquisto. Collegandovi al sito potete scegliere tra differenti tipi di finanziamento ed assicurazioni. Possono accedere al prestito con cambiali tutti i lavoratori dipendenti statali, pubblici, dipendenti di aziende private, assunti con contratto a tempo indeterminato e pensionati con età massima 73 anni.

Prestiti cambializzati per pensionati
5 (100%) 4 votes