Home > Prestiti cambializzati per protestati e cattivi pagatori

Prestiti cambializzati per protestati e cattivi pagatori

I prestiti cambializzati sono una tipologia di prestito molto veloce ed anche i soggetti che sono cattivi pagatori o protestati possono accedere ai prestiti con cambiali per ottenere un capitale finanziario in maniera rapida e senza la produzione di una particolare documentazione che incrementi i tempi di erogazione della somma richiesta.

Il prestito veloce con cambiale consente di ridurre i tempi di erogazione in modo tale da risolvere velocemente le situazioni di difficoltà dato che l’impossibilità di onorare le rate mensili porterebbero l’ente creditore ad agire mediante un’azione di pignoramento del bene ed a soddisfarsi sulle somme.

Per chi ha difficoltà ad accedere ed ottenere prestiti nel mercato del credito, il prestito con cambiale è una delle poche forme di finanziamento che consente a questi soggetti di vedere realizzati i propri acquisti dato che il titolo cambiario rappresenta una garanzia per il soggetto erogatore, anche se non l’unica.

Prestito cambializzato: una soluzione conveniente per protestati e cattivi pagatori

Il prestito veloce con le cambiali è una particolare forma di finanziamento che consente di ottenere un capitale finanziario con la garanzia della firma della cambiale, un documento che è un titolo esecutivo che consente all’ente creditore di recuperare la somma di denaro erogata. Proprio per le sue peculiarità, questa tipologia di finanziamento può essere richiesta anche dai soggetti che sono stati segnalati al Crif come cattivi pagatori o protestati: le rate mensili diventano le cambiali che rappresentano la forma di pagamento e di garanzia per l’istituto di credito che concede ed eroga il finanziamento stesso.

La cambiale rappresenta un titolo esecutivo e, in caso di insolvenza, l’istituto erogatore (banca o società finanziaria) può chiedere il pignoramento dei beni mobili ed immobili di proprietà del soggetto contraente del prestito. Dal momento che viene erogato a fronte dell’apposizione della firma del prestito sulle cambiali, questa tipologia di finanziamento riduce la tempistica di accettazione o di bocciatura della presentazione della domanda.

Per i soggetti protestati o cattivi pagatori l’ottenimento del prestito con cambiale (il mezzo di rimborso del finanziamento) richiede l’obbligatorietà di apporre sullo stesso titolo di credito l’imposta di bollo fin dalla sua prima emissione: senza la corretta regolarizzazione dell’imposta di bollo l’istituto di credito non potrebbe avanzare azioni espropriative sui beni del soggetto che ha emesso la cambiale non coperta.

Il prestito veloce con cambiali prevede il pagamento di rate, dunque delle cambiali, con importo personalizzato in base alla valutazione (outstanding creditizio) della situazione finanziaria del soggetto contraente ed un piano di ammortamento variabile dai 12 ai 120 mesi. In tal modo è possibile soddisfare ogni importo di retribuzione mensile ed ottenere delle rate mensili di importo esiguo con piani di rimborso più lunghi.

Prestito con cambiali per i protestati o cattivi pagatori: è davvero possibile?

La tipologia di prestito con cambiali è veloce e flessibile non solo nella valutazione dell’importo delle rate mensili o nel piano di ammortamento ma pure nelle categorie di accesso al credito: la sola differenza che viene adottata dagli enti creditizi e finanziarie nell’erogazione del finanziamento è data dalle garanzie richieste, le quali sono diversificate in base alla categoria di lavoratori richiedente.

Per capire meglio cerchiamo di individuare le categorie di lavoratori e pensionati che hanno accesso al prestito veloce con cambiali e le relative garanzie (eventuali) richieste.

  • per i lavoratori dipendenti sono richiesti busta paga e TFR
  • per i lavoratori autonomi con busta paga: polizza assicurativa vita, rischio perdita impiego, dichiarazione dei redditi
  • per i lavoratori senza busta paga: polizza assicurativa vita, rischio perdita impiego, dichiarazione dei redditi
  • per i pensionati Inps: cedolino della pensione
E’ possibile richiedere maggiori garanzie ai lavoratori autonomi ma è possibile che anche ai lavoratori con contratto a tempo determinato venga richiesta la firma di un garante o la proprietà di un immobile di valore uguale o superiore al capitale erogato.  Se ci sono dei limiti e dei cavilli all’erogazione di questa tipologia di finanziamento ai lavoratori autonomi o dipendenti con contratto a tempo determinato, figuriamoci le garanzie che vengono richieste ai soggetti che nel loro passato di debitori sono stati segnalati come insolventi o cattivi pagatori o soggetti protestati. Nonostante il loro non roseo status creditizio eppure in questi ultimi tempi, con la crisi economica e con l’incremento della richiesta di questa tipologia di prestiti, vi è la possibilità di ottenere un prestito veloce con cambiali presentando alcune garanzie qui di seguito enucleabili:

  • per i dipendenti protestati è necessario presentare la busta paga con possibilità di ottenere un prestito cambializzato a tasso fisso,
  • per i lavoratori autonomi protestati è necessario presentare la busta paga, polizza assicurativa, bene immobile di proprietà, firma di un soggetto garante con possibilità di ottenere un prestito con cambiali a saggio fisso,
  • per i cattivi pagatori è necessario un bene immobile di proprietà, la firma di un soggetto garante con possibilità di ottenere un prestito a tasso fisso.
Questa tipologia di finanziamento costituisce un’alternativa, anche se non economica, valida per quanti hanno bisogno di reperire liquidità e le altre alternative creditizie non sono accessibili, ma indubbiamente non può rappresentare di certo la prima scelta quando non mancano possibilità di muoversi diversamente.

Trattandosi di un prodotto che appartiene ad un settore in continua evoluzione, oggi si ha anche la possibilità di accedere al prestito cambializzato online e a quello a domicilio. I consigli per evitare di scivolare nel rischio truffa sono:

  • non si devono anticipare spese di consulenza o di avvio pratica (se dovuti, vengono trattenuti al momento dell’erogazione del prestito); quindi se si richiede un pagamento anticipato delle spese di istruttoria è meglio guardare altrove
  • è meglio evitare le proposte poco chiare e nebulose.

Il prestito cambializzato a domicilio per protestati e cattivi pagatori

Generalmente questo tipo di finanziamento viene pubblicizzato senza spese, ma alla fine del conto ci si può trovare davanti ad un importo molto salato e, una volta sottoscritto il contratto c’è poco da fare, quindi si deve sempre richiedere un preventivo o la copia del contratto per un’attenta lettura specie per chi ha difficoltà nell’accedere al mercato del credito perché versa in uno status non troppo roseo in pregresse esperienze finanziarie.

Normalmente i protestati non potrebbero (teoricamente) ottenere prestiti cambializzati tuttavia, possono accedervi parimenti ai cattivi pagatori iscritti nelle Centrali di Rischio sia che siano lavoratori autonomi che dipendenti. Anche qui non si può troppo generalizzare dato che agli istituti di credito ed alle finanziarie viene lasciata la libertà di effettuare un prestito con cambiali anche nei confronti di soggetti protestati e soggetti cattivi pagatori. Non si può dare per scontato che le caratteristiche e le offerte reperibili sul mercato dei prestiti con cambiali siano tutte uguali, è necessario optare per l’offerta giusta facendo preventivi o ricercando online il prestito cambializzato a domicilio.

Prestiti cambializzati per protestati e cattivi pagatori
5 (100%) 1 vote